• Staff Mediterraneo Capital Ltd

India

Aggiornato il: ago 1

L'India sta bloccando centinaia di app cinesi

Aug 01, 2020 01:24 pm

Dopo il ban di TikTok, il Paese continua a bloccare decine di applicazioni al giorno, quasi tutte cinesi. I dettagli

15/07/2020 - Da Google 10 miliardi per l'India

Google ha annunciato che investirà 10 miliardi di dollari in India. L'iniziativa del colosso di Mountain View si aggiunge a quelle di altre big del tech che vedono grandi potenzialità nell'economia digitale del Paese, che già oggi è il secondo mercato internet più grande del mondo. Si va da Facebook che nei mesi scorsi ha investito 5,7 miliardi di dollari in Jio Platforms al venture capital Sequoia che recentemente ha alimentato la sua sussidiaria locale con 1,35 miliardi per due nuovi fondi. La società ha lanciato il Google for India Digitization Fund: un veicolo per fare investimenti nei prossimi cinque-sette anni per la digitalizzazione. Le operazioni si concentreranno in quattro aree: accesso nelle lingue locali, nuovi prodotti e servizi per gli indiani, aiuti alle aziende per andare online, uso della tecnologia per promuovere tematiche sociali come la salute e l’istruzione.

14/07/2020 - Sequoia stanzia 1,35 miliardi di dollari per due nuovi fondi Sequoia vuole aumentare gli investimenti nel secondo mercato internet più grande del mondo, l'India. Il braccio locale, Sequoia India, infatti ha ricevuto un impegno di 1,35 miliardi di dollari da parte della casa madre di Menlo Park, in California, per due nuovi fondi: un veicolo di rischio da 525 milioni di dollari e un fondo per la crescita di 825 milioni di dollari. Con queste risorse la società continuerà a investire nell'ecosistema delle startup in India e nel Sud-Est asiatico dove nel corso degli anni ha sostenuto già 11 unicorni. Tra questi la startup ed-tech Byju che recentemente è entrata nel club dei decacorni con una valutazione di 10,5 miliardi di dollari. Sequoia Capital India, che nel 2019 ha fatto più di 50 investimenti, ha iniziato a investire nel Paese 14 anni fa. L'ultimo e sesto fondo dedicato alla regione è stato chiuso nel 2018 a quota 695 milioni di dollari.

24/04/2020 - Facebook investe 5,7 miliardi in Jio Facebook ha comprato una quota del 10% di Jio Platforms, consociata della multinazionale indiana Reliance Industries, per 5,7 miliardi di dollari, pari a 5,2 miliardi di euro. Jio è il principale operatore telefonico del Paese con 370 milioni di abbonati e con diramazioni anche in altri settori come tv, musica e ecommerce. L'iultimo prodotto di Jio è stato lanciato all'inizio di quest'anno: si tratta di JioMart, una joint venture con Reliance Retail, la più grande catena di vendita al dettaglio della nazione, per collegare le piccole imprese ai consumatori. Secondo i dati di Refinitiv, la transazione è l'ottavo accordo più grande chiuso in Asia quest'anno e per Facebook si tratta della seconda più grande acquisizione dopo Whatsapp, app di messaggistica comprata nel 2014 per 22 miliardi di dollari. Proprio quest'ultima, che in India conta già 400 milioni di utenti, nel Paese sta cercando di offrire servizi di pagamento digitale. Lo scorso settembre Reliance aveva una esposizione debitoria per oltre 40 miliardi di dollari e mira a pagare tutti i suoi debiti entro marzo 2021.

27/03/2020 - Passaggio in India per Facebook Reliance Jio, operatore indiano di telecomunicazioni proprietà di Reliance Industries, ha attirato l'attenzione di un gigante americano: Facebook. Il gruppo di social network sarebbe in trattativa per acquisire una partecipazione del 10% e se la vendita si realizzasse per Facebook sarebbe la seconda più grande acquisizione dopo Whatsapp. Reliance Jio, che ha iniziato la sua attività commerciale nella seconda metà del 2016, ha rivoluzionato il mercato locale delle telecomunicazioni adottando una politica molto aggressiva e offrendo ai suoi utenti dati e chiamate vocali gratuite per i primi sei mesi. Oggi la società è valutata oltre 60 miliardi di dollari, ha più di 370 milioni di abbonati ed è il principale operatore di telecomunicazioni nel Paese. Jio appartiene all'impero del miliardario Mukesh Ambani, l'uomo più ricco dell'India, che possiede Reliance Industries e che nel corso degli anni ha versato oltre 25 miliardi di dollari per fare crescere la telco, per la maggior parte finanziati da prestiti. La società non si occupa solo di telecomunicazioni però e possiede una suite di servizi tra cui JioSaavn di streaming musicale, la JioTv e il servizio di pagamenti Jiopay. All'inizio di quest'anno, Reliance Industries ha anche annunciato la nascita di JioMart, una joint venture nel mondo ecommerce tra Reliance Jio e Reliance Retail, la più grande catena di vendita al dettaglio della nazione. Anche Facebook ha mostrato un grande interesse nel settore dei pagamenti e alcuni mesi fa ha presentato il suo progetto Libra, una valuta globale nativa digitale. Già oggi l'India è il più grande mercato di Facebook con oltre 400 milioni di utenti nelle sue varie applicazioni. Secondo il Financial Times, le due parti sono in trattativa. Facebook stava per firmare un accordo preliminare, poi l'arrivo del coronavirus e le restrizioni di viaggio in atto in tutto il mondo di fatto hanno interrotto i colloqui. Sempre secondo il quotidiano finanziario anche Alphabet, casa madre di Google, avrebbe intavolato delle discussioni per una quota in Jio.

9/03/2020 - L'ecosistema indiano del venture capital Ivca – Indian private equity e venture capital association – insieme a Bain & Company ha voluto fare il punto sul sistema indiano dell'innovazione e del capitale di rischio per il 2019. Dalla loro collaborazione è nato l'"India Venture Capital Report 2020" da cui emerge che l'industria indiana del venture capital ha investito 10 miliardi di dollari nel 2019, l'ammontare più alto di sempre e maggiore del 55% circa rispetto al 2018. I risultati positivi dell'anno scorso sono stati guidati da due fattori: da un lato l'aumento del 30% nel volume degli affari e dall'altro un incremento del 20% nella dimensione media dei deal rispetto ai 12 mesi precedenti. Sul fronte del fundraising, nel 2019 i fondi di venture capital hanno raccolto circa 2,1 miliardi di dollari, una cifra leggermente inferiore rispetto al 2018; tale calo si può spiegare con l'importante raccolta dell'anno precedente. L'ecosistema innovativo indiano è oggi uno dei primi tre a livello globale, in coda solo a Stati Uniti e Cina. Tra il 2012 e il 2019, il numero di startup in India è aumentato del 17% all'anno, come anche il loro tasso di crescita (19%). Il numero di operazioni è cresciuto principalmente nei seed e early stage, che hanno rappresentato il 70%. Delle quasi 80mila startup che compongono il panorama indiano dell'innovazione, quelle finanziate sono solo l'8%. I settori che hanno attratto più investimenti sono stati quattro: consumer technology, che da solo rappresenta circa il 35% degli investimenti totali con diverse operazioni superiori a 150 milioni di dollari; software / SaaS; commercio e tecnologia b2b e infine fintech. Questi lo scorso anno hanno attirato l'80% degli investimenti in vc del Paese. Cresce anche la tribù degli unicorni e alcuni di loro, si prevede, diventeranno decacorni entro il 2025. Le exit dell'anno scorso sono state in linea con il 2018 e il valore medio dei disinvestimenti è stato di circa 39 milioni di dollari. Dal punto di vista istituzionale il governo indiano ha introdotto numerosi programmi di regolamentazione per potenziare l'ecosistema innovativo; progetti come StartupIndia, Digital India e l'Alternative Investment Policy Advisory Committee che mirano a migliorare l'ambiente economico per startup e investitori. Alla fiducia di questi ultimi contribuiscono anche i passi in avanti fatti dal Paese dal punto di vista normativo. Nella classifica sulla facilità di fare impresa stilata dalla Banca mondiale, per esempio, l'India ha avuto un miglioramento significativo, passando dalla 130esima posizione nel 2016 alla 63esima nel 2019, a solo cinque posizioni di distanza dall'Italia.



#Google #Venturecapital #news #privateequity #SequoiaCapital

0 visualizzazioni

Mediterraneo

Capital

ABOUT

MEDITERRANEO-CAPITAL LTD

2nd Floor College House
17 King Edwards Road
RUISLIP, London
HA4 7AE
UNITED KINGDOM

Company number : 11866795

UTENTI ITALIANI
SOCIAL
facebook.png
linkedin.png
youtube.png
twitter.png

White Paper

Donations

1FU8GgkWzqVszGejba5WZrEtV81JRDMUJX (BTC)

0x84537Aebb831Ec69413184bb991c006d78282e8C  (ETH)

Xxh2VL7g6yDUXH6TxrJocD56xxmBFkXk7K (DASH)

Copyright © 2019 Mediterraneo Capital Ltd All rights reserved